I Migliori e i peggiori dischi del 2012 secondo me.

ATTENZIONE: i voti non seguono la scala che voi credete che seguano, un 5 non è una sufficienza, ma è metà strada rispetto a un album perfetto. un 2 non è una grave insufficienza, è un disco carente ma con degli aspetti positivi che vanno considerati. (:


Classifica provvisoria:
Buckethead – Electric Sea
Of Montreal – Paralytic Stalks
XX – Coexist
Afterhours – Padania
Anathema – Weather System
We Are Ghosts – Broadcasting
Oceania -Smashing Pumpkins
Bruce Springsteen – Wrecking Ball
Anthony Green – Beautiful Things
Come Of Age – The Vaccines
Little Mountain – Said The Whale
Silversun Pickups – Neck Of The Woods
Poliça – Give You The Ghost
Liquid Stranger – Cryogenic Encounters
Scars & Stories – The Fray
Fanfarlo – Rooms Filled With Lights

 

Buckethead – Electric Sea
16  gennaio

Un album fantastico nel suo genere, degno successore di Electric Tears 10 anni dopo, da ascoltare per un sottofondo ideale per una serata tranquilla o malinconica e da studiare per la grazia chitarristica del secchiello. 7 , consigliatissimo.

Electric Sea is the thirty-fifth studio album by avant-garde guitarist Buckethead. It is also a sequel to his 2002 release Electric Tears.The album was announced on December 20, 2011 via City Hall Records, and contains 11 tracks.[1] Out of those tracks, the songs “La Gavotte” and “Bachethead” are compositions by Johann Sebastian Bach and the track “La Wally” is a composition by Alfredo Catalani. On the other hand the last songThe Homing Beacon was orignally released for free a couple of days after Michael Jackson‘s death.

aggiornamento voto: 7.5

Of Montreal – Paralytic Stalks
Marzo

Un disco per me bellissimo, per ora il disco di questo anno che ho ascoltato di più, così pieno di spunti, intenso e folle(in senso parzialmente Dubsteppeggiante). Non conosco molto bene il gruppo, pare che questa sia una fatica solitaria in studio del cantante e fondatore con alcuni turnisti. Per me è il disco di amore vero in un mondo tormentato per eccellenza. Da prendere in un sol boccone se si hanno orecchie allenate alla musica che non segue schemi predefiniti, se no a piccole dosi, le ultime due tracce non mi sono ancora entrate dentro e non so se lo faranno, se no il voto sarebbe più alto(ed è già il voto più alto dell’anno per ora). 7.3

XX – Coexist
Settembre

Voto: 7

Afterhours – Padania
20 aprile

Un disco enorme e di gran lunga migliore dei suoi più vicini predecessori, classico quando deve esserlo, sperimentale e quasi avanguardista quando deve esserlo, testi forse più semplici del solito ma sicuramente anche più incisivi. Non so cosa ci si potesse aspettare di più. 8

voto aggiornato, tracce veloci deboli a lungo andare. 7

Anathema – Weather System
15 Aprile

Se conoscete gli Anathema, questi sono Anathema al loro meglio, continua la svolta “positiva” iniziata con “We’re Here Because We’re Here”, più da un punto di vista strettamente musicale che non dei testi come sempre a grandi tratti malinconici. Giocano di più del solito con le due voci che si alternano.
Per chi non li conosce questo è Alt. Rock di grandissimo spessore, dopo un quinquiennio più su sonorità quasi “Ambient”, ora sono un gruppo Alt. a tutti gli effetti, il disco è bellissimo, le voci coinvolgenti ed ultra-emotive(se può aver qualche significato questa espressione), gli arrangiamenti curati, semplici e di sicuro impatto 7.

We Are Ghosts – Broadcasting
18 gennaio

Fra il post Rock, l’ambient e le sonorità che erano sperimentali una decina d’anni fa, va ascoltato anche per la quantità di elementi diversi che riesce a fondere in un album coesissimo e che scorre bene a mio parere, ottima prova. Per farsi un’idea, anche se i pezzi sono davvero molto vari, fra le tracce mediamente di una decina di minuti c’è Sleepless Night, che è un po’ -concettualmente, non per affinità sonora- la Wish You Were Here dell’album che dura solo 4 minuti. Il disco merita un 6.5, consigliato.

Bruce Springsteen – Wrecking Ball
6 Marzo

Un disco Rock alla Springsteen, condito principalmente di rabbia speranza, ricorda in qualche tratto “Amused to Death” di Waters in versione Springsteen-iana(detto come complimento). Bellissime le “seconde voci” presenti nel disco, gestite al meglio dal Boss. Suona vecchio ma immortale. Un disco che non sfigura nella discografia di Springsteen(come sopra). 6

Oceania -Smashing Pumpkins
Luglio

Voto: 6

Anthony Green – Beautiful Things
16-01

In uscita domani, il nuovo album di Anthony Green, c’è Chino Moreno dei Deftones da qualche parte, e altra gente che non conosco. Anthony Green non l’avevo mai ascoltato ma pare c’abbia una discreta discografia (in termini numerici) già a trenta anni.
Alternative, Inde, Rock, qualche spruzzata di Folk, carina la canzone a cappella “Do it Right”. Buoni inserimenti di strumenti non in primo piano che rendono meno noioso l’ascolto. Lui ha una voce carina e la usa in maniera non troppo creativa ma comunque interessante. Gli strumenti in secondo piano sono il punto di forza di questo album.

Everytime you tell me
I’m not doing it right. I try my best to say what I mean but I, I get so god damn confused.

I testi sono tipo così, piacciono o non piacciono, immagino, niente di che ma niente di sgradevole. 5consigliato.

Come Of Age – The Vaccines

Voto: 5

Little Mountain – Said The Whale
6 marzo

Un ep carinissimo, prevalentemente acustico, sognante, qua e la indieggiante, una centrifuga di emozioni d’amore semplici e comuni. 4

Silversun Pickups – Neck Of The Woods
Maggio

Voto: 4

Poliça / Give You The Ghost
03-01

primovoto 4

Electronic Experimental Indie voce femminile buona ritmica, scontata ma tiene bene sul ritmo. Voce non troppo interessante ma molto piacevole. Buon uso di effettini dubsteppeggianti.\\ Però veramente noiosissimo, prendi le prime 3 tracce e sei a porto, già sentito tutto il disco, i testi sono imbarazzanti per la loro semplicità. 1, sconsigliato.

Leggera rivalutazione: 3, i pezzi difficilmente se ne vanno dalla testa e guadagnano dopo averli visti dal vivo

Liquid Stranger / Cryogenic Encounters
06-01

Non male, Ambient molto Drone e abbastanza trip hop-egiante, ottimo per la serata giusta, aggiungerei, buono solo nel suo genere, pure. Mi piace molto la copertina, trovo che lo rappresenti bene, anche se ha senso fino a un certo punto. Mi ricorda 36, un po’ meno ispirato e più “etereo”. 3

Scars & Stories – The Fray
1-6 febbraio

Poppeggianti come non mai, deludente ma comunque divertente da ascoltare, potrebbe piacere ai fan dei Queen, tipo. Il singolo comunque mi piace molto in ottica The Fray. 2

Fanfarlo – Rooms Filled With Lights
6 marzo

Gli Arcade Fire meno complessi. Il disco si ascolta tranquillamente ma risulta assolutamente inutile visto l’esistenza del gruppo Canadese, spesso si sfiora il plagio. 2

In Attesa Di:


Sun Kil Moon
Jack White
James Iha
Nick Cave & The Bad Seeds
Silversun Pickups
Mumford And Sons
The Smashing Pumpkins
Thom Yorke
Afterhours
Dirty Three
Sigur Ros
youth pictures of florence henderson
The National

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Musica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a I Migliori e i peggiori dischi del 2012 secondo me.

  1. Pingback: Bruce Springsteen – Wrecking Ball, pensieri a riguardo « unapaginaalgiorno

  2. Pingback: A me mi pare che oggi è Natale. « unapaginaalgiorno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...