Archivi del mese: marzo 2012

Gabriele e il dopo sbronza.

Gabriele, cioè io. Che mi sono seduto nel letto, subito dopo essermi svegliato. E ho ruttato. Gola secchissima. Ricostruisco con calma la giornata di ieri. Come sono finito in questo stato? Cerco la bottiglia d’acqua vicino al letto senza guardare … Continua a leggere

Pubblicato in racconti, Riflessioni | Lascia un commento

Classifica aggiornabile e variabile dei miei gruppi\artisti musicali preferiti.

1) The Smashing Pumpkins 2) Radiohead 3) Nick Cave & The Bad Seeds 4) Einsturzende Neubauten 5) Red House Painters\Sun Kil Moon 6) Eels 7) Bon Iver 8) Slint 9) The National  10) Pink Floyd 11) The Vaccines 12) James … Continua a leggere

Pubblicato in Musica | Contrassegnato , | 1 commento

Quel vestito elegante sul divano.

Quel vestito elegante sul divano, colmo di speranze e aspettative per quei tre giorni di “lavoro” che non so dove mi porteranno. Quei vestiti che mi fissano rigettandomi addosso l’aspettativa che io pongo in quei 3 giorni. Non è tensione, … Continua a leggere

Pubblicato in Riflessioni, sociale | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

I cambiamenti.

Fin da piccino quando scrivo qualcosa ho sempre scritto “commedie” nel senso Dantesco del termine. Qualcosa che parte dalla tragedia(Inferno) per giungere poi a un lieto fineParadiso). E mi ritrovo in difficoltà a non capire perché, forse per una questione … Continua a leggere

Pubblicato in racconti, Riflessioni, Unapaginaalgiorno | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

The Velvet Underground & Nico, il più grande disco “pop” esistente.

Ogni volta che lo ascolto non posso che pensarlo, ogni pezzo è una gemma, la struttura dell’album è comunque un continuo crescendo emotivo-cinestesico che ha il suo “orgasmo” in Heroin.

Pubblicato in Musica, Riflessioni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Affinità elettive.

Perché non c’è senso nel vivere se non nel ricercarle.

Pubblicato in Riflessioni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Coinvolgimento emotivo.

Gabriele Protagonisti si sveglia nel suo letto a righine e fissa il soffitto. -Mi lasci in pace? Chiede Gabriele Protagonisti al soffitto. Perché oggi è un po’ così Gabriele, deve dar la colpa a qualcuno. E si sveglia che è … Continua a leggere

Pubblicato in racconti, Riflessioni, Unapaginaalgiorno | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento